Antoniozzi (Fi) ricorda San Francesco di Paola

Bruxelles, sede del Parlamento europeo, è stata ieri teatro della commemorazione dei 500 anni della morte di San Francesco di Paola, il fondatore dell’Ordine di minimi e patrono della Calabria. «Ho voluto ricordare l’intensa attività intelletuale e spirituale del figlio più illustre della Calabria», spiega Alfredo Antoniozzi, deputato di Fi al Parlamento europeo. La celebrazione del Santo è iniziata con un’udienza privata nel corso della quale la regina del Belgio, Paola Ruffo di Calabria ha ricevuto i rappresentanti dell’associazione calabresi nel mondo, Brutium, che ha sede a Roma. Nel Salone Menuhin del Parlamento è stata allestita una mostra sulla vita del Santo e sul suo ruolo nel processo di riunificazione europea. «L’evento si svolge in concomitanza del 50° anniversario dei Trattati di Roma e spero sia un’occasione di riflessione sul tema delle radici cristiano-giudaiche dell’Europa. Proprio dal Parlamento Europeo, massima istituzione democratica d’Europa - conclude Antoniozzi - deve ripartire un messaggio forte di difesa, testimonianza e promozione della nostra tradizione cristiana».
\