Antonveneta Nei nove mesi l’utile a 64 milioni

La Nuova Banca Antonveneta del gruppo Mps ha chiuso i primi nove mesi del 2009 con risultati positivi sia sul fronte economico sia sul fronte commerciale, testimoniati da un incremento della raccolta diretta a doppia cifra e dall’acquisizione di 13.800 nuovi clienti. Nel dettaglio l’utile netto del periodo si è attestato a 64 milioni, sostanzialmente in linea con gli obiettivi di budget, e ha beneficiato del buon andamento dell’attività produttiva della rete commerciale. L’utile al netto del costo di acquisizione è stato di 26,8 milioni. «Numeri più che soddisfacenti tenuto conto del complesso contesto macroeconomico e delle attività di profonda riorganizzazione che hanno interessato l’intera struttura aziendale», ha commentato la nota dell’istituto. Il margine di intermediazione della banca veneta ha raggiunto 460,3 milioni.