Anziana morta in casa scoperta dopo giorni

Una delle poche anziane morte sole durante questa non torrida estate milanese è stata trovata dai vigili del fuoco qualche minuto dopo le 15 di venerdì. Il suo cadavere, in avanzato stato di decomposizione, era disteso a terra nell’appartamentino dove aveva vissuto il suo tran tran di anziana senza più nessuno al mondo, un bilocale di via Sabatino Lopez, all’estrema periferia ovest tra Quarto Oggiaro e la zona di Villapizzone. Distesa a terra e con il corpo ormai in avanzato stato di decomposizione, la signora Elsa, 83 anni, se n’era andata da un po’, almeno una decina di giorni. Una vicina di 72 anni ha detto di non aver più avuto notizie della donna e non aver udito rumori provenire dalla sua abitazione «da tempo», non ricordando però esattamente quanti giorni erano passati dall’ultima volta che l’aveva vista. Del resto la povera Elsa non era un tipo particolarmente loquace: da anni era sola al mondo e, senza essere scorbutica, non dava però troppa confidenza agli altri, probabilmente ne aveva anche paura. La vicina ha dato l’allarme solo venerdì perché sostiene di aver cominciato ad insospettirsi per il cattivo odore che proveniva dall’abitazione della signora Elsa. Anche la polizia è arrivata, dopo i vigili, sul posto, proprio mentre il cadavere della poveretta stava per essere portato all’obitorio di piazzale Gorini dal carro funebre. E ha constatato, qualora ce ne fosse la necessità, che la porta d’ingresso dell’appartamento di Elsa non presentava segni di effrazioni. Una povera vecchia, morta da sola. In silenzio e senza dar fastidio a nessuno: come aveva fatto tutta la vita.