Anziana muore sotto il metrò: per 4 ore la linea A «dimezzata»

Tragedia, ieri pomeriggio, sotto il metrò romano. Una donna di 68 anni, Mirella Genoese Zerbi, è morta dopo essere stata travolta da un convoglio della metropolitana, nella stazione Lepanto, sulla linea A. Del caso si occupano i carabinieri della compagnia San Pietro intervenuti sul posto con i vigili del fuoco. Secondo gli inquirenti al momento l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Momenti di panico, dunque, nell’underground. «Ho visto una figura volare giù tra i binari - ricorda una donna -. Il treno non ha fatto in tempo a frenare». A causa dell’incidente, l’azienda dei trasporti è stata costretta a sospendere il passaggio dei treni a partire dalle 16.45 fino alle 20.25 nel tratto tra Lepanto e Ottaviano, limitando il servizio da Anagnina a Termini e da Ottaviano a Battistini, in entrambe le direzioni. Nel frattempo, è stato attivato un servizio sostitutivo di navette. Che, comunque, non è stato sufficiente a limitare tutti i disagi.