Anziana travolta e uccisa davanti al marito

Una curva insidiosa, una sbandata improvvisa e in un istante l’auto travolge in pieno la donna. La trascina via. Carla Giannoni, 71 anni muore qualche istante dopo l’impatto sotto gli occhi atterriti del marito. Una Toyota ieri mattina alle 9.30 viaggia lungo la Nazionale dei Giovi a Lentate sul Seveso, al volante un impiegato di 38 anni. Secondo una prima ricostruzione della sciagura l’auto viaggia a velocità sostenuta. Forse l’uomo alla guida è stato tradito dalla curva stretta: ha perso il controllo del mezzo ed è piombato sulla pista ciclo-pedonale. Segni di frenata non ce ne sono.
La pensionata in compagnia del coniuge dopo un caffè si era incamminata per raggiungere il supermercato: doveva fare la spesa. La coppia sulla corsia riservata ai pedoni si sente al sicuro. Il destino ha deciso diversamente. Carla Giannoni, non ha avuto scampo: scaraventata per aria dalla Toyota impazzita è crollata sull’asfalto. Il compagno di una vita era dietro qualche passo: ha visto. Immobile. Poi ha cercato di soccorrere la moglie: il cuore della donna ha cessato di battere tra le sue braccia.
Sul posto arrivano uno dopo l’altro i volontari del pronto soccorso e gli agenti della polizia locale. L’ambulanza ritorna in ospedale. Non serve. I vigili cominciano i rilevamenti dell’incidente. Il rapporto abbonda di «si presume». Si presume che la velocità fosse molto elevata. Perché la sbandata in quel tratto di strada perfido e pericoloso? Ci sono diverse ipotesi: una distrazione, una leggerezza, una imprudenza. Oppure un malore. O altro ancora. Le indagini sono in corso.