Anziani «topi d’auto» per arrotondare

Per arrotondare la pensione avevano rispolverato il mestiere che svolgevano da giovani, tornando a vestire i panni dei «topi d'auto», nonostante fossero diventati anziani: il primo L.F. di 69 anni, l’altro D.S. di 71. Le auto in sosta le aprivano ancora in un baleno; ma i riflessi, quelli che da giovani li avevano spesso sottratti all’arresto, non erano più pronti. Così si sono fatti pizzicare mentre cercavano di aprire una Lancia Y10 parcheggiata in via Banfi a Garbagnate, e sono stati arrestati. Sospettati da tempo di essere gli autori di numerosi furti su auto in città, i due pensionati venivano tenuti d’occhio dai militari della locale Stazione, che però nonostante gli sforzi, non erano ancora riusciti a pizzicarli all’opera. Sabato sera approfittando della pioggia e della strada pressoché deserta, hanno tirato fuori dalla loro utilitaria gli attrezzi da scasso tentando l’ennesimo colpo. «Pensavamo di non dover più tornare all’antico mestiere – si sono giustificati in caserma -; purtroppo non ce la facciamo a vivere e in qualche maniera dobbiamo pure arrangiarci».