Anziano e malato di tumore. Trovato morto dopo 20 giorni

L’hanno trovato riverso per terra in camera da letto, con una ferita alla testa, forse causata dalla caduta avvenuta in seguito al malore che l’ha colpito, morto ormai da 20 giorni. Pasqualino G., 69 anni, viveva da solo, senza nessun parente prossimo, al terzo piano di via Felice Casati ed era da tempo sofferente di tumore. Il resto purtroppo è la solita storia.
Da qualche giorno i vicini non lo vedevano più, ma all'inizio non si sono preoccupati più di tanto sapendo appunto che, per le sue cattive condizioni di salute, non usciva spesso. Fino a quando ieri verso le 18 una vicina, avvertendo un persistente cattivo odore, ha lanciato l’allarme.
Sul posto sono arrivati i carabinieri e i vigili del fuoco che sono entrati da una finestra trovando il corpo senza vita del pensionato. I militari hanno atteso l’arrivo del materiale adatto per proteggersi, tute e mascherine, quindi sono entrati nell’appartamento. Le stanze apparivano decisamente in ordine particolare che, insieme ad altri piccoli indizi, ha portato i militari a escludere l’evento doloso. Solo la camera da letto era un po’ a soqquadro. A questo punto, pur in attesa dell’autopsia che dovrebbe stabilire con certezza le cause del decesso, gli investigatori ipotizzano che l’uomo si sia sentito male in camera, abbia cercato di reagire, creando così un po’ di disordine fino a stramazzare a terra. Forse ucciso dallo stesso malore, forse dal colpo in testa rimediato cadendo.