Anziano gatto spezzino cerca padrone adottivo

Un grosso gatto, ormai anziano, è stato abbandonato legato ad un cassonetto della spazzatura a La Spezia. Al collo, aveva un cartello con su scritto: «Per dieci anni sono vissuto nel salotto di casa, ma ora per me in questa casa non c'è più posto, vi prego adottatemi». Il gattone è stato raccolto, portato ad uno studio veterinario, visitato. È partita quindi la ricerca di una famiglia adottiva.
Antonietta Zarrelli, dirigente dell'ufficio tutela animali del Comune della Spezia, venuta a conoscenza dell'episodio, ha espresso indignazione: «Si verificano fatti gravi. Abbiamo ritrovato cani percossi e morenti nei cassonetti, c'è stato chi ha scaraventato una scatola con una famiglia di gatti dalla macchina, lasciando in una coperta una scatoletta di cibo. Ora siamo arrivati al gatto col cartello. Ricordo che la legge punisce fatti di questo tipo. Esiste il nostro ufficio, se ci sono difficoltà nel tenere gli animali. Non è accettabile che ci si possa sbarazzare di un animale come fosse un oggetto».
Al canile spezzino ci sono ormai oltre duecento esemplari di cani e gatti abbandonati. Un numero cresciuto troppo nell'estate ormai agli sgoccioli, con moltissimi abbandoni.