Anziano uccide la moglie e si toglie la vita col fucile

Ha ucciso la moglie con un colpo di fucile alla schiena e poi si è tolto la vita. I corpi di Iolanda Innocenti, 69 anni, e Franco Frosoni, 72 anni, sposati da quasi mezzo secolo, sono stati trovati ieri nel garage di un’abitazione ad Acquapendente, in provincia di Viterbo. L’uomo recentemente aveva saputo di essere gravemente malato, e proprio ieri mattina si stava recando con la moglie ad Orvieto per essere visitato da un oncologo. Stando alle testimonianze raccolte e ai riscontri effettuati sul posto, i carabinieri hanno accertato che i due erano usciti insieme da casa intorno alle 9, l’uomo aveva messo in moto l’auto e l’aveva guidata fuori dal garage. Poi, in pochi istanti, si è consumata la tragedia. Alcuni minuti dopo, un loro vicino di casa, passando sul marciapiede dalla parte opposta della strada ha notato i corpi a terra, all’interno del garage, e ha dato l’allarme.
In un primo momento il medico legale, tratto in inganno dall’assenza di sangue sul pavimento, aveva stabilito che la donna era stata stroncata da un infarto. Soltanto dopo che il magistrato ha autorizzato la rimozione dei cadaveri è emersa la verità.