Aperti due uffici per le agevolazioni ma soltanto dal 16 Si rischia il caos

Saranno provvidenziali (soprattutto per il Comune) i due mesi di tempo concessi ai milanesi per mettersi in regola senza rischiare multe. Entro, e non oltre, il 17 marzo si potranno pagare tutti gli ingressi effettuati in Area C tra il 16 gennaio e il 16 marzo. E «a naso» è il tempo che si è preso Palazzo Marino per tarare il sistema e correre ai ripari in caso di disguidi. Solo a partire dal 16 gennaio, per dire, che è il giorno dell’attivazione, saranno aperti i due uffici creati apposta per i residenti nella Cerchia e traffico «di servizio» che hanno diritto alle agevolazioni. L’assalto il giorno x e in quelli successivi è praticamente scontato, il rischio di «multe pazze» per gli ingressi effettuati prima della registrazione, altrettanto probabile. Tant’è, il Comune apre quindi da lunedì 16 i due uffici per registrarsi e ottenere il Pin che consente di accedere agli sconti: 40 ingressi gratis per i residenti (e 2 euro per i successivi) mentre commercianti e artigiani avranno due opzioni, ticket da 5 euro con 2 ore di sosta sulle strisce blu o 3 euro per l’ingresso. L’ufficio di via Pini 1 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 16.30) sarà anche a disposizione di tutti i cittadini per informazioni ed è rivolto ai veicoli di servizio, che potranno registrarsi anche sul sito www.areac.it. Riservato solo ai residenti l’ufficio presso l’ex Cobianchi in piazza Duomo 19A, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.30. Possono registrarsi anche al sito web e il call center 800.437.437.