Aperto lo Smau 2008, attesi cinquemila visitatori

Oltre 200 incontri, tra convegni, seminari e casi pratici per fare il punto sull’innovazione in Italia nel campo delle Ict, 483 espositori presenti tra cui molti big del settore, su una superficie di 35mila metri quadrati, per un pubblico atteso di circa cinquantamila visitatori professionali: sono questi i numeri di Smau, salone della tecnologia inaugurato ieri mattina a Fieramilanocity e che proseguirà fino al 18 ottobre. Una mostra che, oltre alla nuova location (fino all’anno scorso si svolgeva nel polo di Rho-Pero), si presenta con una formula incentrata sempre di più sul lato congressuale, «un format totalmente rinnovato - spiega Pierantonio Macola, amministratore delegato di Smau - che mette al centro la condivisione della conoscenza». In agenda dunque numerosi momenti di formazione e confronto sui temi dell’Ict, realizzati in collaborazione con istituti universitari e società di consulenza. Sul fronte espositivo, accanto ai tradizionali focus del salone, debuttano quattro nuove aree tematiche di attualità per il mondo business: Mobile&Wireless, Information Security, Fatturazione Elettronica, Web for Business. Destinata a suscitare interesse anche l’area «Percorsi dell’Innovazione» che riunisce start-up e spin-off, centri di ricerca e università, parchi scientifici e distretti tecnologici.