Appalti, l'imprenditore Romeo resta in carcere

Il Riesame annulla le ordinanze di
custodia agli arresti domiciliari per l’ex assessore
Giuseppe Gambale e l’ex provveditore alle opere pubbliche della Campania e del Molise,
Mario Mautone. Ma la procura emette un nuovo provvedimento di fermo nei loro confronti. L'imprenditore Romeo resta in carcere

Napoli - Sono stati scarcerati dagli arresti domiciliari per "vizio di forma" l'assessore Giuseppe Gambale e l'ex provveditore alle Opere pubbliche Mario Mautone. Rimesso in libertà l'ex assessore Cardillo. L'imprenditore Alfredo Romeo, invece, deve restare in carcere. E' questa la decisione dei giudici del Tribunale del Riesame di Napoli sulle richieste di annullamento delle ordinanze di custodia cautelare presentate dai legali degli indagati nell'indagine "Global service". Per Mautone e Gambale il Riesame ha annullato il provvedimento per omessa notifica ai difensori. Ma i due sono di nuovo agli arresti domiciliari perché i magistrati della procura di Napoli hanno emesso un provvedimento di fermo nei loro confronti.

I due assessori restano ai domiciliari Il tribunale del Riesame di Napoli ha confermato le ordinanze agli arresti domiciliari per i due ex assessori comunali Felice Laudadio e Ferdinando Di Mezza, coinvolti nell’inchiesta sugli appalti al Comune di Napoli. I giudici della dodicesima sezione del Riesame (presidente Annalisa De Tollis, consiglieri Luigi De Magistris e Stefania Daniele) si pronunceranno domani sulle posizioni del geometra Niccolò Muratto e dell’architetto Salvatore Russo, per i quali il gip Paola Russo aveva disposto nei giorni scorsi la remissione in libertà revocando i domiciliari. Domani, dopo l’intervento dei pm, i giudici si ritireranno di nuovo in camera di consiglio per decidere sulle istanze avanzate dai legali nei confronti, tra gli altri, dell’imprenditore Alfredo Romeo, degli ex assessori Giuseppe Gambale e Enrico Cardillo e per l’ex provveditore alle opere pubbliche della Campania e del Molise Mario Mautone. Nei prossimi giorni saranno note le motivazioni del Tribunale.

Iervolino, domani forse nuova giunta Probabilmente domani mattina sarà annunciata la nuova giunta del Comune di Napoli. Lo ha detto il sindaco Rosa Russo Iervolino al suo arrivo a Palazzo San Giacomo, sede del Comune. Dell’incontro di ieri sera con il segretario provinciale del Pd Luigi Nicolais il sindaco dice: "È accaduto il contrario di ciò che è stato detto. Cioè abbiamo completato la nuova giunta". "Ci sono delle persone - ha aggiunto - che ancora non sanno di essere in giunta e quindi adesso devo dirglielo".