Appalti, sequestrato il palazzo di Giustizia di Gela

Clamorosi sviluppi
nell’inchiesta della Dda di Caltanissetta sulla Calcestruzzi
Spa, che nei mesi scorsi aveva portato a diversi arresti.
Questa mattina sono scattati i sequestri di cantieri in varie
parti della Sicilia

Caltanissetta - Clamorosi sviluppi nell’inchiesta della Dda di Caltanissetta sulla «Calcestruzzi Spa», che nei mesi scorsi aveva portato a diversi arresti. Questa mattina sono scattati i sequestri di cantieri in varie parti della Sicilia. Ad eseguirli i carabinieri del nucleo operativo del comando provinciale di Caltanissetta e la Guardia di finanza, che hanno condotto le indagini.

Sigilli ad opere pubbliche, alcune delle quali già completate, tra le quali il nuovo Palazzo di giustizia di Gela. Sequestrati anche, tra l’altro, lo svincolo di Pollina-Castelbuono (Palermo) dell’autostrada Messina-Palermo e un tratto della scorrimento veloce Gela-Licata. Secondo le risultanze investigative in tutti i cantieri sequestrati sarebbero state utilizzate, in fase di costruzione, quantitativi di calcestruzzo minori rispetto a quelli previsti nei capitolati di appalto.