Appartamenti di lusso a peso d’oro: un metro quadro vale 24mila euro

Il Quadrilatero ormai è proibitivo Il record in Montenapo: per una casa 7,7 milioni di euro

I giovani continuano a preferire Garibaldi, i 50enni affermati corso Magenta, gli stranieri stanno bene a San Siro. Queste le preferenze dei milanesi quando si trovano a scegliere una casa. Non case «normali», alla portata delle tasche di cittadini comuni, ma appartamenti di lusso. Preferenze che, ovviamente, vanno a incidere sul mercato, che deve fare i conti con una città piccola, che non demolisce e non costruisce molto. «L’offerta non potrà mai soddisfare la domanda - spiega Marco Tirelli, amministratore unico della Tirelli&Partners che firma con Nomisma l’Osservatorio sulle residenze esclusive per il primo semestre 2007 - tanto che mercato delle case di lusso ha registrato un aumento dei prezzi dell’8,7% rispetto allo scorso semestre». Certo, chi si preoccupa di scegliere la propria casa in base al biglietto da visita o alla possibilità di andare a fare shopping, e che shopping, a piedi, non bada certo a spese... «Mi è capitato di sentire rifiutare la casa che avevamo scelto per un cliente perché si trovava in via Borgospesso (una piccola traversa di Montenapoleone) e non in via Montenapoleone - racconta Tirelli - ma ci sono anche persone che si presentano con una cartina di Milano su cui hanno disegnato un triangolo o un cerchio: o trovano casa lì o rinunciano. Non è un caso, per esempio, che i francesi a Milano vivano tutti a San Siro: sono capaci di sopportare l’idea di impiegare più di 10 minuti per arrivare in centro, dando precedenza al verde».
Il top è stato raggiunto, ça va sans dire, da un appartamento da sogno in via Montenapoleone per cui sono stati sborsati ben 7,7 milioni di euro. I prezzi, in quella zona, al metro quadro, infatti sono arrivati a sfiorare 24mila euro al metro quadro, sì avete letto bene, mentre il prezzo medio per una casa di lusso nel Quadrilatero si aggira sui 13.175 euro al mq. Prezzi che scendono, se ci spostiamo nel centro storico, a 15.300 euro al metro quadro, come prezzo massimo, cifra che scende a 7.952 euro al metro se si va nel centro storico. «Il centro storico, infatti - spiega Marco Tirelli - rimane poco attraente a causa dei problemi legati a un’offerta molto variegata qualitativamente: l’inquinamento atmosferico e acustico, la difficoltà di trovare parcheggio. Diversa invece la tendenza delle altre zone che mantengono stabile il loro appeal. I prezzi per comprare una casa da sogno, in queste zone, sono addirittura aumentati dell’8.7% rispetto al semestre precedente. Non solo, mentre i giovani scelgono la zona Garibaldi, perché più attraente dal punto di vista del divertimento, i professionisti tra i 40 e i 50 anni preferiscono corso Magenta e dintorni dove si trovano la maggior parte degli uffici di un certo tipo. La zona Porta Venezia-Piazza Duse, un «classico» nelle residenze di lusso, continua a tenere, con prezzi che si attestano sui 7.530 euro al metro quadro, con punte di 10.600».
Diversa invece la situazione del mercato degli affitti che registra, per la prima volta dopo un anno, una variazione positiva, anche se inferiore alla media (+2,3% contro il 3,6% medio). Per poter affittare un appartamento a cinque stelle servono di media 300 euro al metro quadro all’anno, con punte che toccano i 550 euro al metro nel Quadrilatero della Moda, che detiene il record anche per il contratto di affitto più costoso della città: 100mila euro annui. Secondo in classifica il centro storico (430 euro per mq), seguito da Brera e Garibaldi (400 euro/mq), in quarta posizione si classifica la zona di Porta Venezia (390 euro al metro).