Appello anti-crisi della Moratti: «Non cancellate l’Expo»

Invece di togliere risorse all’Expo per destinarle all’Abruzzo, è meglio ripensare l’esposizione universale del 2015 in modo che possa contribuire alla ricostruzione dopo il terremoto. Letizia Moratti, che ieri è intervenuta al consiglio comunale straordinario sull’Expo, non nega che lo scenario sia molto cambiato da un anno fa, quando Milano aveva sconfitto Smirne aggiudicandosi la manifestazione, ma invita a non pensare a scorciatoie controproducenti. «Non credo che la risposta sia non fare l’Expo ma piuttosto canalizzare le risorse verso nuovi obiettivi. Expo può essere un volano per accelerare il rilancio del Paese e la ricostruzione dell’Abruzzo». L’opposizione ha presentato un ordine del giorno che chiede le dimissioni di Lucio Stanca dal Parlamento e quelle di Diana Bracco dalla Soge. La Moratti difende la Bracco: «Ha messo a disposizione dell’Expo 10 milioni gratis». Opposizione all’attacco anche sulla condanna del sindaco da parte della Corte dei Conti.