Applausi al maratoneta Bondi

La prima audizione del ministro Sandro Bondi in commissione Cultura della Camera si è trasformata ieri in una prova di sopravvivenza per il titolare dei Beni culturali. Una maratona ininterrotta di quasi 5 ore dalla quale molti membri della commissione e lo stesso Bondi sono usciti piuttosto provati. Soltanto il presidente, Valentina Aprea, evidentemente dotata di una resistenza da maratoneta, è apparsa fresca come una rosa. A compensare la fatica del ministro i giudizi positivi sia della maggioranza sia dell’opposizione. Tra le proposte più apprezzate quella di un concorso nazionale per giovani artisti che verrà indetto a settembre insieme con il ministro per le Politiche giovanili, Giorgia Meloni.