Apple crolla a Wall Street

Andamento incerto per la Borsa di New York, nonostante i deludenti dati sull’occupazione siano favorevoli a una pausa nell’azione di rialzo dei tassi Usa. A un’ora dalla chiusura, il Dow Jones guadagnava lo 0,37% e il Nasdaq cedeva lo 0,23%. A condizionare i listini il crollo di Apple (meno 4%) che ha fatto slittare le presentazione dei conti trimestrali, in quanto è in corso un riesame della situazione relativa alle stock-option. Bene Goodyear (più 7%), grazie a utili superiori nel secondo trimestre. In deciso rialzo le Borse europee. A Francoforte, Allianz balza del 3,83%, dopo aver annunciato una revisione al rialzo dei target per il 2006. Pioggia di acquisti anche su Munich Re (più 2,79%). A Parigi brillano i titoli assicurativi, con Axa che ha chiuso in pole position (più 3,17%). In scia Bnp Paribas (più 3,09%) e Société Générale (più 1,8%). A Londra maglia rosa a Partygaming (più 8,86%), ma ben impostata anche Anglo American (più 4,95%).