Apple, Morgan Stanley taglia il rating e il titolo precipita

Giornata nera per Apple. Il titolo della casa di Cupertino ha vissuto ieri il peggior calo degli ultimi sette anni. L’azienda creatrice del Mac e dell’Iphone ha ceduto circa il 18% dopo aver toccato un minimo di 103 dollari per azione. A mettere sotto pressione il titolo, la decisione di Morgan Stanley di tagliare il giudizio sulla società a «equal weight» da «overweight», in previsione di una frenata dei profitti dovuto al ribasso dei prezzi e al rallentamento della domanda. In ribasso le stime sul titolo che ha ora un prezzo obiettivo di 115 dollari: il precedente era di 178 dollari. Gli analisti di Morgan Stanley hanno anche ridimensionato le stime sugli utili nel quarto trimestre, abbassandole di 12 cent a 1,62 dollari per azione, e tagliato le previsioni di vendita da 11 a 10,7 miliardi di dollari.