Apple più ricca del Tesoro Usa In cassa 81 miliardi di dollari

Al quartier generale delle Apple al momento il più grosso problema non è come sopravvivere alla scomparsa del guru Steve Jobs. Il cruccio di Cupertino è trovarsi in cassa un tesoro pari a oltre 81 miliardi di dollari in contanti (più di quanti ne abbia al momento il governo federale Usa) e non sapere cosa farci. L’eventuale lista della spesa con tanti liquidi è lunga ma finora nessuno, a partire dall’amministratore delegato Tim Cook, ha trovato l’idea giusta.
È da mesi che si parla della possibile campagna acquisti da parte del gruppo della Mela morsicata, che certo non è seduta solamente da oggi su una montagna di liquidità garantita dallo straordinario successo dell’ IPhone e dell’ IPad. Il fuoco di fila delle indiscrezioni si era aperto la scorsa estate dopo l’acquisizione per 12,5 miliardi di Motorola da parte di Google. Shopping pagato caro, ma funzionale all’acquisizione dei circa 500 brevetti facenti capo a Motorola. Secondo alcuni analisti, Cupertino avrebbe infatti reagito alla mossa puntando a mettere le mani su alcuni brevetti assai appetibili appartenenti a Nokia, Rim o InterDigital.
All’inizio di luglio, si era invece parlato della possibilità che Apple decidessi di sborsare circa due miliardi di dollari per accaparrarsi il servizio di streaming video Hulu in modo da entrare a pieno titolo nel settore dell’intrattenimento televisivo online.