Apple vola a Wall Street

Resta positiva la tendenza nelle Borse mondiali, nonostante l’andamento altalenante di New York, incerta sulla via da prendere e in attesa di conferme sulla linea dei tassi di interesse da parte della Fed. A risvegliare il mercato l’exploit di Apple, che ha guadagnato oltre il 7% alla notizia che Windows si potrà utilizzare anche sui Mac grazie al nuovo sistema che sarà operativo dal prossimo agosto. Al Nasdaq corrono anche Pmc Sierra (più 5,2%) e Sandisk (più 4%). Tra le variazioni negative, Jude Medical arretra del 13%. A Tokio il mercato si è concesso una pausa, dopo i rialzi della scorsa settimana. In Europa sempre di scena acquisizioni e cessioni di pacchetti azionari, che ieri hanno coinvolto Eads, in calo del 4,4%, dopo la decisione di Lagardère e DaimlerChrysler di ridurre la loro partecipazione. Si è accentuato l’interesse per i minerari, con Antofagasta che cresce del 4,7% e Rio Tinto e Bhp del 2,7%.