Apprendista in bottega, pittura stile Leonardo

Un museo che si definisce «della Scienza e della Tecnologia» non può che rivelarsi, per statuto, un bacino di novità. E infatti nel week-end verrà presentato un laboratorio nuovissimo che si ispira a uno dei più amati scienziati e artisti della storia: Leonardo.
Ai blocchi di partenza «L’apprendista in bottega». «Un laboratorio interattivo per i bambini dagli 8 anni in su - spiega la responsabile, Eleonora Scola -. Si impareranno le stesse modalità scelte degli assistenti del maestro: tecnica dello spolvero e pittura a uovo». I piccoli apprendisti utilizzeranno un tampone bucherellato e impregnato di pigmenti di colore da picchiettare sui contorni del disegno per riportare l’opera del maestro sul muro senza alterarne la perfezione. Poi si passerà alla fase due: la stesura di una tempera autenticamente cinquecentesca preparata con acqua, aceto e uovo. Un’ora tonda di lavoro per contemplare l’affresco finito.
Ma dai 14 anni in su la proposta si fa più interessante: si potrà lavorare perfino agli strati preparatori. Prima stesura di intonaco di acqua e calce, seconda in gesso e calce, terza in colla e gesso. Poi il disegno verrà riportato sul muro e dipinto con colori «rinascimentali doc». Procedimento completo che esige almeno due ore di fatica. Ma gioverà sicuramente alla carriera di questi artisti in erba avere la consapevolezza della tecnica sperimentata da Leonardo per «L’ultima Cena» in Santa Maria delle Grazie.
«Il laboratorio nasce su richiesta degli insegnanti e come risposta alle provocazioni dei bimbi - puntualizzano dal Museo -. Per questo stiamo già lavorando per specializzarci anche nel particolarissimo “affresco a stappo”. Perché così Leonardo da Vinci ha scelto di decorare il soffitto della Sala delle Asse al Castello Sforzesco».
Lo spazio interessato dal laboratorio artistico è stato appositamente riallestito l’anno scorso con sgabelli, tavoli e materiale specifico.
Di grande interesse anche la zona dedicata alle macchine di Leonardo: ingranaggi, carruciole, macchine per il volo, pompe e macchinari per torcitura dei fili a completa disposizione della curiosità dei più piccoli.
Per le famiglie i laboratori saranno aperti domani e domenica pomeriggio mentre le scuole potranno visitarli nei giorni feriali. Tutte le attività sono comprese nel biglietto d’ingresso e prenotabili presso l’info-point il giorno stesso della visita. Per ulteriori informazioni collegarsi al sito www.museoscienza.org