Apre una collettiva sui modi diversi di essere artista di oggi

Si intitola semplicemente «Tre modi di essere artisti contemporanei» la mostra di pittura che viene inaugurata, domani pomeriggio, nell’antico complesso dell’Abbazia di San Nilo, a Grottaferrata. Ad esporre sono Oriana Zamira Croce, Piero Gentilini e Emilio Guidi Uruk. Tutti e tre vivono e lavorano a Rocca di Papa ma, al di là di questa comune appartenenza geografica, rappresentano stili, forme, tendenze e, soprattutto, tecniche pittoriche molto differenti tra loro. Solare e quasi fanciullesco il tratto della prima; umanissimo e delicato l’acquerello sfruttato da Gentilini; crepuscolare e misterioso l’immaginario evocato dal terzo. La mostra verrà inaugurata domani alle 18 presso le sale dell’ex tipografia, spazio dove le opere rimarranno esposte fino al prossimo 4 giugno.