Apre il ponte senza nome

Il ponte di Calatrava, come lo chiamano i veneziani, aprirà e basta. Non sarà il sindaco della laguna, Massimo Cacciari, a inaugurarlo né alcun altro. Non ci sarà neanche Napolitano che peraltro aveva annunciato la sua presenza a Venezia. Niente, il ponte aprirà a cittadini e turisti, travolto dalle polemiche relative all’ovovia riservata ai disabili e senza nemmeno un nome vero. Le proposte sono state tante, tutte bocciate, come l’ultima, made in consiglio comunale, perché lunga e prolissa (Ponte delle sante Lucia e Chiara detto de le do sante o di piazzale Roma). Cacciari ci ha messo del suo è s’è inventato «ponte della zirada» per la curva del canale. Forse è l’idea migliore, ma per ora nessuno lo battezzerà.