Apre il primo Apple store dell’Europa continentale

Alcuni hanno utilizzato internet per annunciare la portata storica dell’evento, altri si sono attrezzati per una nottata da passare in fila. L’apertura odierna dell’Apple store della capitale, il primo dell’Europa continentale, è infatti un appuntamento che ogni Macmaniaco che si rispetti ha da tempo cerchiato in rosso sul calendario. E non solo per le magliette che verranno regalate ai primi mille visitatori.
Dopo aver conquistato l’Inghilterra, gli Stati Uniti, il Canada e il Giappone, l’azienda che inaugura punti vendita al ritmo di uno ogni nove giorni è pronta a collocare la sua bandierina bianca all’ombra del Colosseo. Per farlo ha puntato sul contemporaneo taglio del nastro di «Roma Est», l’enorme centro commerciale sulla Collatina raggiungibile da oggi tramite la nuova uscita «Ponte di Nona» dell’A24. Una posizione decisamente insolita per un negozio collocato di norma nel cuore delle città, ma che conta di sfruttare l’enorme effetto-traino del complesso.
Al punto vendita, il 177esimo della catena dal più alto tasso di crescita al mondo, non si addice l’etichetta di negozio di informatica: «Il nostro vero punto di forza - puntualizza Steve Cano, senior director di tutti i punti vendita internazionali - è rappresentato dai servizi offerti. Negli altri store l’esperienza si esaurisce con la vendita, qui invece inizia proprio in quel momento».
Oltre a trovare l’intera gamma dei computer Apple, fissi e portatili, tutti i modelli di iPod e ogni genere di accessorio disponibile, i clienti possono infatti richiedere assistenza di tipo personalizzato, usufruire di seminari quotidiani gratuiti, di consulenza dedicata alle piccole imprese, alle famiglie e ai giovani o di un’area pensata appositamente per i bambini.