Apre la spiaggia sull’erba un’oasi per l’estate in città

«A piedi nudi nel parco», accolti da un’essenza arancia-tropical. La prossima settimana, invece, la nuova oasi estiva che il Comune - tempo permettendo - apre da questa mattina alle 10 e per due mesi al parco Pallavicino (tra via Massena e via Vincenzo Monti), profumerà di salsedine e crema solare. L’aromaterapia è una delle novità della spiaggia in città, che trasloca dall’Arco della pace e nella nuova versione prevede meno sabbia e più spazio verde su cui stendere i teli per abbronzarsi sull’erba. Ma ci saranno, e in abbondanza, anche ombrelloni, lettini e sdraio. La sabbia sarà calpestata solo dagli sportivi, visto che su un’area polivalente di 500 metri quadrati si potrà giocare a beach volley, beach tennis o racchettoni. Sono previsti tornei amatoriali e nel weekend sfide tra campioni vecchi e nuovi, ma anche corsi di tennis per i bambini. Niente piscine, ma un sistema di docce nebulizzanti arricchite con un’aroma diverso ogni settimana, e nebulizzatori anche attorno alla zona dello snack bar. Aperto dalle dieci del mattino all’una di notte, il «villaggio-vacanze» metropolitano si potrà vivere dunque durante il giorno per prendere il sole, fare sport, partecipare a corsi gratis di aerobica o concedersi un massaggio nell’area relax. Per i bambini, uno spazio con tavoli da ping pong, calciobalilla, e nel fine settimana lezioni di clowneria offerti dall’associazione onlus Parada. Ma si candida a luogo di ritrovo dell’estate anche per l’ora dell’aperitivo - con musica lounge come si adatta ad un beach bar, garantiscono gli organizzatori di Skill Events, la società che gestisce l’area di 2mila metri quadri- e per il dopo cena: fino al 29 luglio ci sarà un fitto programma di serate a tema, musica dal vivo o mixata dai tanti deejay che si sono già «prenotati» la console. Per tenersi aggiornati sul programma è attiva da oggi l’info-line che risponde al 334.7557905.
Soddisfatto l’assessore comunale al Decoro urbano Maurizio Cadeo, che sottolinea come «A piedi nudi nel parco» si inserisca nel «piano di iniziative per valorizzare il verde cittadino. I parchi sono belli specialmente se sono vivi, se c’è la presenza di tante persone che, nel rispetto del verde, ama trascorrerci del tempo approfittando degli eventi organizzati dal Comune. Anche nel futuro le nostre aree verdi saranno sempre più spesso sede di eventi sportivi, culturali e concerti».