Apulia tra 1,1 e 1,35 euro

da Milano

Il prospetto informativo dell’operazione di collocamento delle azioni ordinarie di Apulia Prontoprestito, società specializzata nei prestiti personali, ha ricevuto ieri dalla Consob il «nulla osta» al deposito e alla pubblicazione.
Le azioni di Apulia dovrebbero essere offerte a un prezzo indicativo compreso tra 1,1 e 1,35 euro per azione, che corrisponde a un’ipotesi di valorizzazione della società tra i 230 e i 280 milioni. Lo ha detto all’agenzia Reuters una fonte finanziaria. «Stando alla forchetta indicativa e assumendo l’esercizio integrale della greenshoe, i proventi da Ipo potrebbero essere di 30-37 milioni di euro», ha aggiunto la fonte.
Borsa Italiana, il 10 novembre scorso, ha già disposto l’ammissione delle azioni ordinarie di Apulia alla quotazione ufficiale di Borsa, sul mercato Expandi. La quotazione di Apulia, afferma una nota della società, avverrà attraverso un’offerta globale di azioni articolata in un’Ops rivolta al pubblico indistinto in Italia e in un contestuale collocamento istituzionale rivolto agli investitori istituzionali italiani ed esteri, con esclusione di Stati Uniti, Canada, Giappone e Australia. L’offerta globale è diretta da Banca Finnat Euramerica. Efibanca agisce come responsabile dell’offerta pubblica e joint lead manager, mentre Centrosim è co-coordinatore globale degli istituzionali.