Gli «aquilotti» a Rimini senza Guidetti

da La Spezia

Aquilotti senza il capitano e bomber Max Guidetti, bloccato dal riacutizzarsi di un problema fisico, e Luca Ceccarelli, squalificato, ma con il modulo confermatissimo.
A Rimini lo Spezia giocherà ancora con tre difensori e due punte. «È quello che ci garantisce maggior dinamismo davanti e copertura dietro in questo momento - commenta Antonio Soda allenatore dei liguri -. I centrocampisti esterni che scalano sono una bella garanzia per la difesa, un meccanismo che funziona bene». Contro il Rimini, calcio di inizio ore 20,30 arbitro Ciampi di Roma, lo Spezia cercherà di tornare alla vittoria che manca ormai da mesi.
Nel frattempo alla Spezia va avanti il progetto «Lo Spezia Siamo Noi» la società cooperativa popolare che ha l'obiettivo di mettere insieme 2 milioni di euro entro il 26 marzo prossimo, quelli che servono per cercare di salvare la società dal fallimento. Allo studio anche una diretta su una emittente locale per promuovere le sottoscrizioni, fra cui spicca quella di Carlo Verdone, sensibilizzato da amici spezzini. Da Milano intanto il dg dell’Inter Ernesto Paolillo assicura: «La società nerazzurra manterrà gli impegni, salveremo lo Spezia».
Questa una possibile formazione dello Spezia (3-5-2): 1 Santoni, 13 Tedeschi, 31 Zaninelli, 80 Bianchi, 3 Gorzegno, 30 Romondini, 15 Padoin, 53 Fernandez, 77 Millesi, 33 Eliakwu, 9 Zizzari.