Gli aquilotti spezzini volano a Bari per ritornare nel grande calcio

Coppa Italia. Atto secondo per lo Spezia che questa sera alle 20,45 scende in campo allo stadio San Nicola di Bari contro i galletti (arbitro Baratta di Salerno) per il turno eliminatorio numero due dopo aver superato di slancio il Val D'Aosta (3-0) sette giorni fa a Sarzana.
Reminiscenze di Serie B degli anni passati ma anche voglia di tornare ad assaporare l'aria del grande calcio che con la corazzata messa in mano ad Elio Gustinetti, allenatore dello Spezia, dal presidentissimo Gabriele Volpi potrebbe concretizzarsi presto, al massimo nel giro di un anno.
Nel levante ligure incrociano le dita e intanto danno un'occhiata al calendario del Girone B uscito venerdì scorso. Si parte il 4 settembre con l'Andria e poi Frosinone, Piacenza e la doppia trasferta di Siracusa e Cremona. Si chiude il 6 maggio dell'anno venturo, spareggi permettendo, in casa contro il Latina.
Un raggruppamento che di fatto non rispetta più la vecchia divisione Nord Sud e che farà macinare chilometri agli aquilotti con tante squadre meridionali e un solo derby. Dei cugini del Granducato c'è solo la Carrarese mentre Pisa (rivalità sentitissima nel levante ligure) e Viareggio sono nel girone A. «È una partenza difficile ma ci sarà anche l'opportunità di valutare subito la nostra forza», ha osservato Gustinetti. «Con l'Andria inoltre possiamo verificare il nuovo campo sintetico conoscendone le caratteristiche al meglio - ha proseguito - anche se adesso quello che conta è la sfida contro il Bari che vogliamo affrontare al meglio delle nostre possibilità. Manderò in campo lo Spezia migliore possibile per questo siamo concentrati su questo primo obiettivo».
E l'attesa cresce. Alla Spezia gli abbonamenti viaggiano spediti verso quota 2mila e il nuovo terreno dell'Alberto Picco è ormai pronto. Mancano solo i dettagli e per oggi, come detto, ecco la Tim Cup appuntamento di prestigio e a cui tutti tengono molto. Anzi moltissimo. «Abbiamo lavorato molto - ha aggiunto Gustinetti- la fatica si sente, ma cercheremo di fare il nostro: vogliamo subito un'impresa anche perché avere a disposizione altre partite ufficiali è fondamentale per entrare in condizione il prima possibile».
In settimana (giovedì scorso) lo Spezia ha fatto le prove generali in Versilia disputando un'amichevole contro il Forte dei Marmi (Serie D). Partita vinta per 7 a 0. «Abbiamo verificato le condizioni di alcuni dei nostri alle prese con qualche piccolo acciacco come Testini e Bianco», ha spiegato il tecnico. Oggi non ci saranno invece Casoli e Cesarini. «Prima del via indipendentemente da come andrà in Puglia disputeremo almeno altre partite di verifica», ha concluso il trainer aquilotto. Questo il probabile schieramento (4-2-3-1) dello Spezia che conta su 19 giocatori convocati. Tra i pali Russo. Difesa con Bianchi, Rivata, Murolo e Pedrelli. A centrocampo cintura arretrata formata da Papini e Carobbio. Più avanzati Madonna, Iunco e Buzzegoli. Unica punta Evacuo. A disposizione: Conti, Lucioni, Marchini, Bianco, Herzan, Lollo, Ferretti.