Gli aquilotti vogliono beccare il Napoli

Alberto Vignali

Tutto pronto nello spogliatoio spezzino con i bianconeri che scaldano i motori in vista della sfida di oggi con il Napoli. Al Picco, tutto esaurito, arriva una formazione importante che vanta gli stessi punti punti in classifica, ma senza dubbio con ambizioni diverse. Non si nasconde dietro un dito il mister aquilotto Soda, al termine della rifintura di ieri al Santo Stefano Magra, il campo di supporto in cui la formazione dello Spezia si è preparata a porte chiuse. «È vero, hanno un organico davvero invidiabile, ma siamo tranquilli. Non è il primo né sarà l'ultimo squadrone favorito che incontreremo quest'anno, ma entreremo in campo con il solito modulo aggressivo, decisi a giocarcela fino in fondo».
Con Baù e Frara ko, Alessi e Maltagliati in recupero e Guidetti che ha accusato un leggero malessere nei giorni scorsi, è probabile che lo Spezia scenda in campo dall'inizio con la coppia di punte Varricchio-Dionigi e ben quattro centocampisti.
«Con la pausa più lunga abbiamo potuto prepararci con più calma - ha spiegato il mister spezzino - Chi temo del Napoli? Ho rivisto le loro gare di campionato, il collettivo fa impressione. Inoltre, con la coppia Bucchi-Calajò i nostri difensori non potranno permettersi un attimo di distrazione».
Tra gli ex e i partenopei schierati nella rosa bianconera, il centrale Gennaro Scarlato coltiva un sogno: «Sentirò in modo particolare questa gara, ma realizzare una rete al Napoli sarebbe il massimo». Molto più tranquillo il capitano degli spezzini, Vito Grieco: «Fino a ora abbiamo fatto bene, potevamo avere qualche punto in più ma non ci lamentiamo, lo spogliatoio è unito e questo fa la differenza».
Gli unici che forse non dormiranno sonni tranquilli sono i responsabili dell'ordine pubblico. Alla Spezia sono infatti attesi almeno 2.000 supporters napoletani, che hanno già aquistato oltre 1.900 biglietti in prevendita. Ma si teme che possano essercene molti di più. La gara di oggi sarà anche il primo vero banco di prova per le misure di ordine pubblico e viabilità cittadine. Mezza città sarà blindata, strade chiuse e disagi per tutti.
Parlando di formazioni lo Spezia potrebbe scendere in campo con un 4-3-1-2: Santoni; Giuliano, Fusco, Scarlato, Gorzegno; Ponzo, Grieco, Confalone; Saverino; Varricchio, Dionigi. A disposizione Rotoli, Zamboni, Maltagliati, Rossi, Nicola, Alessi, Padoin, Russo, Bruccini. Indisponibili Baù e Frara. Nelle file aquilotte, oltre a quattro ex (Scarlato, Zamboni, Dionigi e Alessi), vi sono quattro napoletani di origine quali Scarlato, Fusco e Giuliano. Il Napoli dovrebbe partire questa formazione (4-3-1-2): Iezzo; Grava, Cannavaro, Giubilato, Savini; Montervino, Amodio, Dalla Bona; Bogliascino; Calaiò, Bucchi. A disposizione Gianello, Maldonado, Garics, Gatti, Capparella, Trotta, Sosa. De Zerbi potrebbe anche andare in panchina. L'arbitro sarà Luca Banti di Livorno.