«Gli arbitri? Sbagliano in buona fede»

(...) Nessuna crociata contro il palazzo questa volta, nessuna invettiva contro la presidenza della Lega sulla designazione degli arbitri, solo una presa di coscienza su quello che il patron blucerchiato considera un dato di fatto, «faccio una constatazione: se non ci fossero stati tanti errori, che considero in buona fede, la nostra posizione di classifica sarebbe diversa. Ma un contenzioso con gli arbitri io non l'ho mai sollevato». Dall'inizio del campionato sono stati diversi i torti arbitrali subiti dalla Sampdoria, penalizzata in non poche occasioni, ultima delle quali quella di domenica scorsa contro il Siena con la rete annullata a Flachi per un fallo ravvisato dall'arbitro Squillace (spinta di Quagliarella al portiere Manninger su un'uscita in area) che in realtà non c'è stato. L'ultimo errore ha fatto muovere la dirigenza blucerchiata che sembra si sia mossa con i vertici dell'Aia dopo che Beppe Marotta, ad della Sampdoria, aveva parlato nei giorni scorsi di «mancanza di confronto diretto tra le società e i nuovi dirigenti della classe arbitrale».
Garrone ha parlato a margine della presentazione della tappa genovese dello spettacolo di Amref Italia «L'amore buono - Una ballata ai tempi dell'Aids», resa possibile dalla Fondazione Edoardo Garrone. Chiuso il capitolo arbitri, Riccardo Garrone ha parlato anche dei rapporti tra la Sampdoria, la Erg e la famiglia Gheddafi confermando che la squadra di Novellino scenderà in Libia, a Tripoli, a metà febbraio per disputare la famosa amichevole in cui Al Saadi Gheddafi, che continua i suoi allenamenti con la maglia blucerchiata, vestirà per un tempo la casacca della Samp e per l'altro quella della sua nazionale. Il presidente della Sampdoria ha auspicato che questa partita di calcio possa essere «un nuovo passo verso la distensione dei rapporti tra i due Paesi, in un quadro di ripresa e soluzione del contenzioso Italia-Libia».
Sul fronte squadra, ieri doppia seduta. Assenti Parola, fermo a causa di uno stiramento inguinale, e Terlizzi , a Roma per proseguire la riabilitazione post operatoria. Nel pomeriggio si è dovuto fermare in via precauzionale anche Francesco Flachi colto da un attacco febbrile. Oggi pomeriggio consueta amichevole di famiglia infrasettimanale. Intanto, il presidente della Sampdoria e la società sono stati multati di 2.000 euro dalla Commissione disciplinare per violazione nei criteri per ottenere la licenza Uefa. La Lega Calcio ha stabilito date e campi per i quarti di finale della coppa Italia, la Samp, che affronta il Chievo giocherà la gara d'andata il 10 gennaio a Marassi.