Arcelor apre a Mittal «Pronti all’incontro»

Si discuterà il progetto del gruppo angloindiano

da Milano

I vertici di Arcelor sono pronti a incontrare nei prossimi giorni i rappresentanti del colosso angloindiano dell'acciaio Mittal, che ha lanciato un'Opa da 25,8 miliardi di euro sul gruppo siderurgico franco-lussemburghese, per discutere del progetto industriale su cui poggia l'offerta. Il gruppo europeo precisa di aver ricevuto lo scorso 2 maggio un documento che descrive il piano di Mittal per la fusione, comunicazione che Arcelor stava attendendo da tempo e su cui ora intende chiedere delle precisazioni in merito a «una serie di questioni». Finora la società si è sempre mostrata aspramente ostile alle mire di Mittal Steel, e lo scorso 26 maggio ha annunciato una fusione con la russa Severstal proprio per sbarrare la strada all'Opa del gruppo guidato dall'industriale angloindiano Lakshmi Mittal.
Anche il governo francese vede con maggior favore un matrimonio tra Arcelor e Severstal. «La principale differenza è che quella di Severstal è una proposta amichevole. Questo è un buon sistema - ha detto il ministro dell'Industria francese, François Loos, intervenendo in Parlamento - per fare industria, piuttosto che le battaglie sui mercati azionari». Loos ha precisato tuttavia che «il governo è tenuto a porre delle domande, ma ovviamente sono gli azionisti a scegliere». Il ministro delle Finanze, Thierry Breton, che inizialmente si era opposto all'offerta Mittal, ha precisato la settimana scorsa di non nutrire preferenze per la scelta alternativa.