Archeologia Ecco la spa della gens romana

Se avete dubbi su cosa regalare a parenti e amici per Natale eccovi un suggerimento. Basta con la solita sciarpa, guanti o inutili accessori. Un regalo gradito sarà invece un biglietto per visitare gli scavi archeologici nel sottosuolo di Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma. Un’occasione da sfruttare solo durante queste feste, poiché gli scavi saranno aperti da oggi e fino al 6 gennaio. Olltre 1800 mq di magnificenze romane. Alcuni di questi scavi già erano stati sottoposti all’attenzione del pubblico nel 2004, ma ora, grazie a nuove energie e capitali, sono state rinvenute altre meraviglie neppure lontanamente immaginate lì sotto. Sculture di grandi dimensioni, edifici di lusso. Due domus romane piene di ricchi apparati decorativi, e poi ancora le Piccole Terme di Traiano, un’area termale con vasche per acqua calda, acqua fredda e con percorsi climatici. I primi ritrovamenti resi evidenti dagli scavi del 2005 furono le cisterne, i porticati, alcune sale delle terme. Come spiega Eugenio La Rooca, «ci troviamo di fronte a un’area di intellettuali», affermazione che vede le sue fondamenta proprio in tutti gli elementi rinvenuti finora, che testimoniano una opulenza propria solo di alcune gens romane.
La stessa opulenza che troviamo anche nell’edificio attiguo al frigidarium. La visita di quest’area sarà arricchita da un museo multimediale, capace di ricreare le atmosfere tipiche di quel periodo.