Gli archetipi della Natura nelle opere di Angiola Tremonti

Inaugura questa sera alla galleria Salon des Ars, nel Nuovo Casinò di Campione d’Italia (piazzale Milano 2, Campione d’Italia) la mostra dell’artista Angiola Tremonti: nata a Sondrio, ha sviluppato negli anni una carriera artistica intensa e ricca di stimoli differenti. Conseguito il diploma magistrale, ha poi frequentato l’Accademia di Arti Applicate a Milano ottenendo il diploma di grafico pubblicitario. Tra le varie esperienze, a caratterizzare poi la sua arte sarà quella dell’insegnamento: nella scuola pubblica, entrerà a contatto con i bambini e, parallelamente, sarà istruttrice di tennis, più tardi sarà anche crocerossina e insegnerà alle detenute del carcere di Bassone. Una vita intensa, caratterizzata da un forte entusiasmo e grinta: ecco dei quadri colorati e dalle linee ondeggianti, o delle sculture sinuose e delicate, anche se contorte e articolate. La «Mabilla» il suo simbolo, è una figura architepica tra l’arte e il design, attraverso cui Angiola esprime il suo essere donna: diventa la femminilità stessa, e infatti viene raffigurata in tutti i diversi stati d’animo, sofferente o gioioso che sia. Come un’amica immaginaria, che accompagna l’artista per tutta la sua carriera. Le varie esperienze che la Tremonti ha compiuto nel design hanno influenzato poi anche la sua produzione artistica, infatti si troveranno in mostra anche parecchi oggetti. La natura e gli animali sono tra le sue tematiche preferite, oltre alla Mabilla. Come se l’arte fosse anzitutto un’esigenza spontanea, presente nella vita come lo è la natura stessa (Intermedia Srl, Salon des Arts, Nuovo Casinò di Campione Italia. 21 maggio-3 giugno, tutti i giorni dalle 16 alle 24, www.angiolatremonti.com, www.intermediaeventi.com).