Archundia, l’avvocato che fischia

Sarà il messicano Benito Archundia ad arbitrare l’attesa semifinale Italia-Germania in programma martedì prossimo a Dortmund alle ore 21. Archundia ha già arbitrato l’Italia, e piuttosto bene, nella sfida del girone contro la Repubblica Ceca, vinta dagli azzurri per 2-0. È la quinta designazione in questo Mondiale per il direttore di gara messicano, che diventa così il primo arbitro nella storia dei Mondiali a dirigere ben cinque incontri. Oltre al match dell’Italia, Archundia ha diretto Brasile-Croazia (1-0), Francia-Corea del Sud (1-1) e Svizzera-Ucraina (0-3). Nei quattro incontri finora arbitrati, un solo grande errore nel match tra Francia e Corea del Sud, quando non convalidò un gol a Vieira: il colpo di testa del centrocampista francese aveva superato abbondantemente la linea di porta coreana. L’arbitro messicano è avvocato, ha compiuto 40 anni lo scorso marzo, è internazionale da 13 anni.