Archundia vince la sua semifinale

ARCHUNDIA 6,5. Non si può dire che ci voglia male. Evita la faccia feroce quando vede entrate dal dubbio effetto. Sposta fuori area un fallo di Cannavaro avvenuto in area. Non s’avvede di un colpo di braccio di Pirlo.
Ha voluto arbitrare concedendo un minimo di garanzia in più alla squadra sola contro quel muro bianco che stava in tribuna e sul campo. L’arbitro si è concesso l’anelito di libertà di uno che sa di aver concluso il mondiale e non ha debiti da pagare o crediti da riscuotere.
Buon per tutti. Del resto la partita è stata abbastanza cavalleresca, qualcuno ha esagerato con le sceneggiate. Vizietto italiano (Totti urlava ad ogni soffio), ma anche tedesco (vedi Podolski). L’arbitro non c’è cascato ed ha chiuso onorando la fama d’esser stato uno dei migliori fischietti del mondiale.