Al via «Arcipelago» con una vetrina sull’Irlanda

La manifestazione viene ospitata fino al 23 giugno alla multisala Intrastevere

Un cartoon in 3D per parodiare Gli Incredibili firmato Bruno Bozzetto. Una finestra aperta sull’Irlanda e un evento speciale intitolato «Crimini e Misfatti» per non dimenticare la Shoa e il genocidio in Ruanda. Tra le proposte di «Arcipelago» (festival di corti e nuove immagini), che si apre oggi all’Intrastevere, oltre alla personale dedicata al documentarista italiano Gianfraco Pannone intitolata «Viaggio in Italia» spicca il nome di Peter Watkins. Al cineasta inglese padre del tv movie Culloden e premio Oscar nel ’66 per The War Game - sugli effetti di un ipotetico attacco nucleare sull’Inghilterra, subito censurato dalla Bbc e trasmesso nel 1980 dalla Rai - è dedicata la sezione Outsider-Corti d’autore.
Anche questo anno Arcipelago punta sulle sezioni competitive: internazionali (Onde Corte, eMovie, e Corto.web), nazionali (Con/Corto), e regionali (Video/Rome). Tra i 215 film brevi giunti da tutto il mondo, in rassegna passeranno anche «Aria» di Claudio Noce, corto vincitore del David 2005; «Spendo i soldi che non ho» mediometraggio interpretato da Barbora Bobulova e diretto dall’esordiente Daniela Ceselli, collaboratrice di Marco Bellocchio; «Le secret des dieux» documentario del belga Olivier Magis ispirato al fenomeno mucca pazza; «BackPorno» backstage di un set hardcore svelato dallo sguardo disincantato di Luca D’Ascanio; e Codice a sbarre docu-performance teatrale di Ivano De Matteo. Alessandro Gassman, Olivia Magnani, Mandala Tayde, Lorenza Indovina, e Peter Mullan sono alcuni dei volti noti prestati al corto. A dirigerli sarà una schiera di registi altrettanto noti: Marco Risi, Paolo Sorrentino, Paolo Virzì, Gabriele Muccino e Silvio Soldini. Arcipelago spegnerà gli schermi il 23 giugno con l’anteprima di Move! progetto collettivo internazionale realizzato in rete dal regista Pietro Jona.
Info.06/39387246; www.arcipelagofilmfestival.org