Arcore, protesta per i tagli alle forze dell'ordine

Un centinaio di agenti di polizia sta protestando davanti a Villa San Martino, la residenza del premier Berlusconi, contro i tagli al bilancio delle forze dell'ordine. Manifestazioni anche in altre città 

Arcore - Un centinaio di agenti della polizia di Stato sta manifestando davanti a Villa San Martino, residenza del premier Silvio Berlusconi. Il presidio è stato deciso a livello unitario per protestare contro i tagli al bilancio delle forze dell’ordine. Analoghe manifestazioni sono in corso in tutto il territorio nazionale. A prendere parte alla protesta ci sono i principali sindacati della polizia di stato, della polizia penitenziaria, del corpo forestale e dei vigili del fuoco. La mobilitazione proseguirà il 13 dicembre con un presidio permanente a Roma, davanti a Montecitorio, alla vigilia della votazione sulla fiducia.

Le critiche "La maggioranza, durante la conversione in legge del pacchetto sicurezza alla Camera - ha spiegato Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap - ha davvero perso la faccia nei confronti del personale delle forze dell’ordine, presentando e poi ritirando un emendamento frutto dell’impegno del ministro Maroni e dell’appoggio fondamentale di Fli. Il parlamento - ha concluso Tanzi - deve convertire il pacchetto sicurezza in legge entro il 12 gennaio ed è teoricamente possibile che il Senato modifichi il testo approvato alla Camera, come ha promesso il ministro Maroni, ma vogliamo fatti perché il tempo delle chiacchiere è davvero finito".