Area 24, anche il Pd manda a pedalare Burlando

Puntuale come ogni consiglio regionale, è arrivata anche la sospensione della seduta per l’immancabile incontro con qualche gruppo di lavoratori. Ieri è toccato subito ai dipendenti dell’Aeroporto, che temono per il futuro dello scalo genovese. Nel corso dell'incontro con i capigruppo, l’assessore Enrico Vesco ha svelato la sua reale posizione, in piena e aperta contrapposizione a quella (a parole) sostenuta dal presidente Claudio Burlando. Vesco ha infatti detto di essere contrario alla cessione della quota azionaria da parte dell’autorità portuale. Tantopiù contrario alla cessione a privati.
«Rimango sorpreso - incalza il consigliere biasottiano Lorenzo Pellerano - È evidente che manca una posizione condivisa da parte degli enti pubblici Comune, Provincia e Regione. Mi auguro che quest'ulteriore ritardo nell'approvazione del bando sulla cessione della quota di maggioranza consenta di fare definitivamente chiarezza sulla strategia di rilancio del Colombo. E mi auguro che la cessione di quote consenta l'ingresso di un socio di mestiere in grado di far aumentare l'occupazione e di incrementare i collegamenti aerei da e per la Liguria, con tutte le ricadute positive sull'economia regionale». Anche Maruska Piredda, la hostess nominata consigliera regionale da Antonio Di Pietro che l’ha inserita nel listino blindato di Burlando, ha presentato e fatto approvare un ordine del giorno per aprire un confronto sulla privatizzazione. Un altro rinvio, insomma.