Area C non taglia il Pm10: è tre volte oltre la soglia

Area C continua a fare sentire i suoi effetti (solo) sul traffico: anche ieri si sono registrati 32mila ingressi nella Cerchia dei Bastioni, il 38% in meno rispetto ai 51.600 accessi abituali. Così secondo i tecnici di Amat, la circolazione all’esterno non ha presentato alcuna criticità. I tecnici, a bordo di un’auto elettrica, hanno effettuato 3 giri all’esterno della Cerchia: prima delle 7.15 hanno trovato le strade libere e senza code (velocità media 22 km/h). Tra le 8 e le 8.30 il traffico si è intensificato (la velocità media è scesa a 17,4 km/h). I punti più critici? Ariosto-Conciliazione, Beatrice d’Este-Filippetti, l’ultimo tratto di viale Regina Margherita, l’ingresso in Porta Venezia e l’ingresso da viale Elvezia a piazza Lega Lombarda. Tra le 8 e le 8,30, nonostante le code si fossero dissolte, la velocità media è scesa ulteriormente (15 km/h) per i cantieri ai Bastioni di Porta Nuova. Peccato però che lo smog continui a tenere sotto scacco la città ormai da 10 giorni consecutivi. E nel 2011 Milano ha conquistato il secondo posto nella classifica delle città più inquinate, stando almeno allo studio «Mal’aria» stilato da Legambiente.
Intanto il Comune ha deliberato l’adesione al protocollo di collaborazione della Provincia: da lunedì scatta il divieto di circolazione nei comuni di prima fascia per i veicoli diesel Euro 3 senza fap dalle ore 8.30 alle 18 se privati, dalle 7.30 alle 10 se commerciali.