Area C a rischio caos Il Comune chiede aiuto a edicolanti e benzinai

di La Lega ha invitato i milanesi a rispedire al mittente la lettera con la quale il sindaco Pisapia li informa della nascita dell'Area C. Io invece li invito a conservarne almeno una copia, perché, nel suo piccolo, è un illuminante manifesto di un certo paternalismo giacobino e ideologico che la sinistra ci vuole imporre. «Trasformare Milano nella città che vogliamo - esordisce la missiva - richiede a tutti noi di cambiare abitudini». A chi di riferisce Pisapia, ai milanesi che lo hanno votato o solo a se stesso e all'assessore Maran? È sicuro il sindaco di sapere qual è la città che la maggioranza dei milanesi vuole? Ma è noto che una certa sinistra è convinta che le proprie aspirazioni, visioni di una minoranza illuminata, siano quelle delle «masse popolari» e quindi di tutti. (...)