«Area ex Fiera, il progetto si può cambiare»

Citylife è anche il museo del design, che ieri l’architetto Daniel Libeskind ha presentato al sindaco Letizia Moratti. Un esempio (nella foto qui a destra) di quel progetto Citylife, «legato alla tradizione ma capace anche di dare un nuovo orizzonte».
E l’occhio corre, appunto, al museo che «nasce dall’evoluzione dell’uomo vitruviano di Leonardo Da Vinci» osserva Libeskind: «Mi sono chiesto come Leonardo l’avrebbe progettato e mi sono risposto facendo ruotare su se stesso il quadrato esterno, facendolo salire verso l’alto trasformato man mano in un cerchio». Risultato di quella fusione tra «passato e futuro» che cambierà il volto del quartiere della vecchia Fiera.
Ma, attenzione, il progetto può essere modificato - dicono all’unisono il sindaco e l’architetto: «Il confronto e la partecipazione in fase di realizzazione sono condivisibili» nella Milano che corre per l’Expo 2015 e che, osserva Libeskind, «è modello di ciò che una città dovrebbe essere».