Arena Ci sarà pure Pistorius

Le sue protesi magiche commuovono, stupiscono, dividono. C'è chi lo ama e chi invece non lo vorrebbe vedere in pista insieme ai normodotati. Oscar Pistorius però continua a correre, in barba alle polemiche. Lo farà anche il 25 giugno all'Arena, nella classica Notturna di Milano, dove riceverà anche il premio «Atletica Candido Cannavò», in memoria del giornalista scomparso il 22 febbraio. Il sudafricano cercherà nei 400 metri di stabilire il minimo per i mondiali di Berlino ad agosto.
Non solo Pistorius, ci saranno anche gli azzurri Claudio Licciardello, Elisa Cusma e, se recupererà da un infortunio, Fabrizio Donato. Tutti e tre sono andati a medaglia ai recenti euroindoor di Torino. Franco Angelotti, organizzatore e presidente dell'Italgest, ha promesso l'arrivo di «almeno 4 fra campioni del mondo e olimpionici stranieri». Niente nomi, ma un indizio c'è. «Ci saranno gli atleti che hanno dominato sugli 800 metri nelle ultime due gare importanti, mondiali di Osaka e Olimpiadi di Pechino». I keniani Alfred Kirwa Yego e Wilfred Bungei sono attesi alla partenza. L'incasso (prezzi popolari, da 3 a 10 ) servirà alla costruzione di impianti sportivi nell'Abruzzo terremotato.