Arene Candide, al via nuovi scavi per trovare l’Uomo di Neanderthal

Ha preso il via una nuova campagna di scavi alla Caverna delle Arene Candide di Finale Ligure, condotta da una equipe canadese nella speranza di trovare tracce del passaggio fra l’Uomo di Neandertal e la nostra specie, avvenuta intorno a 35.000 anni fa. Archeologi e antropologi opereranno per circa due mesi nella porzione sud orientale della caverna, in quella stessa area dove nel 1942 si svolsero alcuni scavi diretti da Luigi Bernabò Brea che portarono alla luce la celebre sepoltura di un cacciatore del Paleolitico, ribattezzata «Giovane Principe». Lo scavo riprenderà dal punto abbandonato più di sessant’anni fa: ad oggi - ritengono gli esperti - si può valutare che meno del 20 per cento del terreno contenente testimonianze del Paleolitico sia stato esplorato. Le ricerche, condotte dalla McGill University di Montreal sotto la guida del professor Julien Riel-Salvatore, rientrano nel programma integrato di conoscenza e fruizione «La Caverna delle Arene Candide».