Arenzano, devastato il point Cdl

Atto vandalico, nel fine settimana, contro il point della Casa delle Libertà ad Arenzano. Ignoti hanno scagliato vasi di fiori contro la sede e messo a soqquadro il dehors.
Preoccupazione per l’ accaduto è stata espressa dal candidato sindaco della Cdl, Giuseppe Mina. La Cdl parla di «atto intimidatorio» e di segnali di avvertimento «in stile mafioso». «La Cdl ad Arenzano - si legge in una nota - non si lascerà intimidire ma anzi intensificherà la propria azione politica portando avanti quei principi che sono alla base del nostro operato e che tanto, evidentemente, infastidiscono e preoccupano gli autori di tali gesti vigliacchi».
Non è comunque la prima volta che accadono episodi di questo genere ad Arenzano. Già in altre occasioni sono stati riscontrati atti di tipo vandalico durante manifestazioni politiche. Lo stile, in piccolo, è quello che si registra a livello delinquenziale con locali pubblici incendiati dal racket locale.