Argentina-Brasile 3-0, Messi elimina Dinho

La squadra di Riquelme non lascia speranze ai verdeoro. Doppietta di Aguero che si procura anche un rigore. Ronaldinho e Sobis sbattono contro il palo. A Pato annullato un gol. In finale Argentina-Nigeria

Pechino - Messi 3, Ronaldinho 0. Argentina elimina Brasile e si guadagna la finale delle Olimpiadi. I brasiliani dovranno aspettare altri quattro anni per l'assalto all'unico trofeo che manca nel calcio.La seleccion ha schiacciato l'11 di Dunga. Primo tempo in equilibrio, ma la resistenza della difesa brasiliana (già messa a ferro e fuoco nella prima frazione) dura solo altri cinque minuti. E poi è un'ecatombe verdeoro che si chiude con due espulsioni negli ultimi minuti (Lucas all'81', Thiago Neves all'83'). Come a sottolineare che il calcio con lo spirito olimpico ha poco a che fare. Messi più di Ronaldinho, dunque, anche se bisogna riconoscere al neo rossonero brasiliano un paio di giocate interessanti e un palo centrato su calcio di punizione quando la situazione era sul 2-0 per gli avversari: poteva riaprire la partita. Sulla respinta del legno, poi, si mette in luce l'altro milanista Pato (entrato solo a risultato compromesso). Il Papero insacca ma il guardalinee lo ferma per fuorigioco.

Tre reti Bastano 25' di grande Argentina per decidere la semifinale che proietta Riquelme e compagni nello spareggio per l'oro. Ora se la vedranno con la Nigeria che ha fatto fuori (4-1) il Belgio giustiziere degli azzurri: rivincita di Atlanta '96, lì in finale vinsero gli africani. Al 52' arriva il cross teso da sinistra di Di Maria. Aguero si avventasul pallone a centro area d è 1-0. La rete viene assegnata alla punta argentina, ma al replay sembra più un'autorete di Marcelo. Tre minuti e arriva la reazione del Brasile. Un tiro da fuori area di Sobis (preferito a Pato) si stampa sul palo, complice una presa difettosa del portiere Romero. Al 57' è Messi show. La Pulce prende palla sulla trequarti. Il suo è un movimento da sinistra a destra: taglia in due la difesa evitando il rientro dei centrocampisti. Poi serve Garay che è già appostato in area per il cross. Tocco semplice ancora di Aguero per il 2-0. Detto dell'occasione per Ronaldinho beffato dal palo (era il 65'), al 75' arriva il colpo del ko definitivo. Rafinha stende Aguero, Riquelme non perdona. Fine delle trasmissioni: 3-0.