Aria, Milano è meglio di Courmayeur

A Milano aria più pulita che a Cortina e Courmayeur. Una consolazione per chi passerà le ferie in città, una cattiva notizia per i turisti pronti a mettersi in viaggio verso le due località alpine. Un’indagine di Legambiente, effettuata nei primi giorni di agosto, ha rilevato la presenza di 50 microgrammi di polveri sottili per metro cubo a Cortina d’Ampezzo, addirittura 59 a Courmayeur: quasi il doppio rispetto ai 34 di viale Monza e ai 24 del parco della Martesana. Gli esperti placano gli entusiasmi metropolitani: «Milano è semivuota e circolano solo autoveicoli, che inquinano meno». Sono allora i milanesi a portarsi lo smog in vacanza? In parte è così: Cortina è piena di turisti che non abbandonano le quattroruote, Courmayeur oltre al traffico d’agosto è invasa da migliaia di Tir che attraversano il Monte Bianco. Il sindaco della località valdostana: «I turisti imparino ad usare meno l’automobile e di più i mezzi pubblici». E intanto Courmayeur ha un piano del traffico da metropoli: regolati gli accessi alle valli, ampi parcheggi dove lasciare le macchine e navette per servire tutti i villeggianti.