"Arlecchino servitore di due padroni" torna in scena con il grande Soleri

Torna a casa lo spettacolo simbolo del Piccolo Teatro, in scena questa volta allo Studio dal 15 aprile al 10 maggio

Finalmente è tornato! Arlecchino servitore di due padroni, spettacolo-simbolo del Piccolo Teatro torna a casa, ma questa volta non nella storica sala di via Rovello, dove è "nato" (ora chiusa per restauri) bensì nella cornice dello Studio, dal 15 aprile al 10 maggio. Il fatto che, in sessant'anni, il ruolo di Arlecchino sia stato interpretato solo da due attori, Marcello Moretti e Ferruccio Soleri, che ne raccolse l'eredità nel 1963, accresce il suo carattere di eccezionalità e di "arte della memoria". Ferruccio Soleri è ormai l'unico della compagnia ad aver lavorato per tutta la vita con Strehler, colui che - come ha affermato la studiosa francese Myriam Tanant - è "diventato Arlecchino" come si abbraccia una vocazione, capace di restituire, con una straordinaria longevità scenica, l'energia senza tempo del suo personaggio.
Spettacolo sempre carico di energia, Arlecchino continua a trasferire la sua grande vitalità alle platee di tutto il mondo; le quasi quattro settimane di permanenza milanese rappresentano un ritorno a casa, dopo la tappa in Turchia e prima di concludere, con il Giappone a luglio, la lunga tournée italiana e internazionale che lo ha visto riscuotere ovunque uno straordinario successo. E a Milano la prima rappresentazione sarà sotto il segno della solidarietà con la dedica a Vidas, voluta dal Piccolo Teatro e da Ferruccio Soleri che ha dichiarato: "Sono lieto di dedicare la rappresentazione di questa sera a Vidas, perchè credo sia dovere di una società che si definisca civile, sostenere un'associazione che in oltre 27 anni ha assistito gratuitamente oltre 22.000 malati terminali a domicilio e nel proprio hospice".
Lo spettacolo più longevo della storia (ha superato le 2500 repliche e i due milioni di spettatori) ha aggiunto, in questa stagione, ai 40 paesi e alle 200 città già toccate con le sue tournée, Ecuador e Adana, in Turchia. Lungi dal trasformarsi in uno "spettacolo-museo", Arlecchino conferma così la sua natura di "memoria in azione" e il suo ruolo di ambasciatore indiscusso della Commedia dell'Arte nel mondo mai tanto vivacemente come in questo momento, in particolare con la creazione dell'Accademia internazionale della Commedia dell'Arte del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Ferruccio Soleri, che, dopo il "debutto" al Maly Teatr di Mosca nell'autunno 2008, terrà a Brindisi un corso speciale - l'unico in Italia nel 2009 - dal 15 maggio al 7 giugno.
Giovedì 16 aprile, alle ore 17, nello Spazio Mondadori Multicenter di Milano, piazza Duomo 1, si terrà un incontro con Ferruccio Soleri.
Conduce l'incontro Antonio Calbi, direttore del Settore Spettacolo del Comune di Milano.
LA SCHEDA
Piccolo Teatro Studio (via Rivoli 6 - M2 Lanza) - dal 15 aprile al 10 maggio 2009
Orari Martedì e sabato ore 19.30; mercoledì, giovedì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.00. Lunedì riposo.
Venerdì 17, mercoledì 22, lunedì 27, mercoledì 29 aprile e mercoledì 6 maggio ore 15.00 (pomeridiana per le scuole) e ore 20.30
Sabato 25 aprile, venerdì 1 e lunedì 4 maggio riposo.