«Armamento ai vigili: lo prevede la legge»

«L’ennesima aggressione a una vigilessa romana è la dimostrazione più lampante che gli addetti alla polizia locale non possono svolgere le proprie funzioni sul territorio, compresa quella di sicurezza, a mani nude e senza nessuno strumento di difesa»: così Donato Robilotta, consigliere regionale della Rosa nel Pugno, già assessore alla Sicurezza della Regione Lazio nella scorsa legislatura, interviene sulla necessità di armare il corpo dei vigili rubani. «La legge regionale sulla polizia locale che da assessore ho fatto approvare sul finire della scorsa legislatura - ricorda Robilotta - prevede proprio che i vigili siano dotati di strumenti di auto tutela. Questo avviene in tutte le grandi città italiane e qui nella nostra regione bisogna però che chi ha competenza regionale faccia applicare quella norma».