Armati di apriscatole derubano due giovani

Picchiati e rapinati da quattro stranieri che hanno poi brandito un apriscatole come arma per scoraggiare qualsiasi resistenza. La brutta avventura è capitata a due ragazzi di 21 anni, Francesco e Stefano, sorpresi l’altra sera verso mezzanotte in via Cena a bordo di una Ford Fiesta. I due giovani, originari di Peschiera Borromeo, sono stati circondati dagli stranieri, probabilmente immigrati dell’est Europa, che li hanno presi a pugni e quindi minacciati con «qualcosa» che sembrava un apriscatole. I balordi si sono poi fatti dare da Francesco 70 euro, lettore cd e il cellulare, mentre l’amico ha dovuto consegnare una decina di euro e il suo telefonino. Dopo il colpo i banditi si sono dileguati.