Armeni, presidente della commissione: «Fatto già molto, ma bisogna fare di più»

«Se sono stati fatti provvedimenti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro lo si deve a questa amministrazione». Il consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione regionale sulla sicurezza nei luoghi di lavoro Fabio Armeni ricorda i finanziamenti dedicati al settore già inseriti in finanziaria e garantisce che questi fondi «hanno consentito di raggiungere quelle regioni che abbiamo da sempre guardato dal buco della serratura». Secondo Armeni «non hanno colore la vita e la sicurezza delle persone. Fino a oggi si è lavorato bene ma non basta, la giunta deve fare e investire molto di più. Bisogna ad esempio aumentare le dotazioni organiche. Questo è un buon inizio e devo dire che l’impegno che vedo è serio. Non risolve il problema, ma siamo sulla strada giusta». «Si tratta - ha detto Armeni riferendosi ai fondi - di 14 milioni di euro nel triennio, 4 milioni per quest’anno. È la prima volta che succede. Negli altri anni non sono mai stati investiti», ricordando comunque come già in passato fosse stata istituita la commissione. Ieri nel corso della riunione della commissione c’è stato un confronto con le organizzazioni sindacali. «Il consiglio e la giunta - aggiunge Armeni - hanno caratterizzato il loro impegno su tre punti fondamentali: formazione, informazione e controllo». Armeni ha chiesto l’istituzione di un tavolo operativo con tutti gli assessori competenti, di una legge ad hoc affinché si abolisca il massimo ribasso e ha sottolineato l’importanza di un potenziamento dei controlli nelle imprese. «Su cento aziende - ha sottolineato - ne controlliamo solo tre».